2007 – 2008

2007

Esce il nuovo singolo promozionale “E’ delicato”.

Viene premiato con il Telegatto di platino da SORRISI E CANZONI per la diffusione della musica italiana all’estero.

Viene pubblicato il dvd “WE ARE THE FUTURE” relativo al concerto del 2004 organizzato da Quincy Jones al Circo Massimo di Roma, Zucchero canta “Everybody’s got to learn sometimes” e “Baila Morena” con Fher dei Manà.

Partecipa alla presentazione del disco di Irene Fornaciari “VERTIGINI IN FIORE” di cui è arrangiatore oltre che autore di alcuni brani.

A Bruxelles partecipa al grande concerto per festeggiare i 50 anni dell’Unità Europea.

Parte dall’Olympia di Parigi, con due concerti sold-out, il Fly World Tour 2007, alla presenza anche dei ‘media’ sia italiani che internazionali. La Band che lo accompagna è composta da: Polo Jones (basso), David Sancious (tastiere e chitarra), Kat Dyson (chitarra e cori), Mario Schilirò (chitarra), Adriano Molinari (batteria) e Sara Grimaldi (cori).

La rete televisiva americana WOIW21 New York Public Television, trasmette per la prima volta in esclusiva per gli Stati Uniti il concerto-evento del 2004 “ZU& Co.” che ha visto Zucchero protagonista sul palco della prestigiosa Royal Albert Hall, con tantissimi ospiti.

Viene premiato da Giancarlo Giannini durante il Wind Music Award a Roma.

A sorpresa suona al Parc Des Eau Vives di Ginevra davanti a 40000 persone per festeggiare la vittoria di Alinghi all’America’s Cup.

Esce il singolo promozionale, il quarto da FLY, “Un Kilo” che diventa l’hit dell’estate.

Si conclude la prima parte del Fly World Tour 2007 che lo ha visto protagonista in 60 città europee e italiane registrando il sold-out quasi ovunque.

Riprende da Kiev il Tour Europeo.

Grande evento all’Arena di Verona: tre serate consecutive sold out, è il primo artista sia italiano che internazionale che per tre sere di seguito fa il tutto esaurito all’Arena. Alla solita band viene aggiunta la sezione fiati composta da: Giuseppe Caruso (trombone), Massimo Greco (tromba), Eric Daniel e James Thompson (sax).

Dopo un concerto “warm up” a Boston, Zucchero debutta con il tour americano alla Carnegie Hall di New York, per proseguire poi in Canada e Sud America. La band viene leggermente modificata con l’esclusione di Sara Grimaldi.

Ritorna in Europa e in Italia da Novembre fino a dicembre per l’ultima parte del tour 2007, la band è, come sempre, composta da: Polo Jones (basso), David Sancious (tastiere e chitarra), Kat Dyson (chitarra e cori), Mario Schilirò (chitarra), Adriano Molinari (batteria) e Sara Grimaldi (cori).

Con una conferenza stampa viene presentato a Roma ALL THE BEST un doppio cd che raccoglie i maggiori successi con l’aggiunta di alcune cover e di brani inediti il disco viene pubblicato in tutto il mondo, ma con le track list leggermente modificate. In concomitanza viene pubblicato anche in dvd ALL THE BEST VIDEO COLLECTION.

2008

Parte dalla fine di Marzo l’All The Best World Tour 2008. La band che lo accompagna è formata da: Polo Jones (basso), David Sancious (tastiere e chitarra), Kat Dyson (chitarra e cori), Mario Schilirò (chitarra), Adriano Molinari (batteria) il tour lo vedrà impegnato nelle maggiori città europee con concerti memorabili come alla Royal Albert Hall, al Kremlino, San Siro, Rock in Rio a Madrid, Hyde Park di Londra, ecc…

Nuovo singolo radiofonico “Tutti i colori della mia vita”

La prima parte del tour si conclude a Milano con il “San Siro Stadium Theatre”, per una sola notte lo stadio SanSiro si trasforma nel teatro più grande del mondo; alla solita band che lo accompagna per l’occasione viene aggiunta la sezione fiati formata da: Massimo Greco (tromba e flicorno), James Thompson (sax tenore, sax baritono e flauto) e Beppe Caruso (trombone e trombone basso)

Partecipa agli Energy Globe Award che si svolgono nella venerabile Sala Plenaria dell’organo legislativo presso il Parlamento Europeo di Bruxelles

Partecipa al 46664 di Londra (Hyde Park) per i 90 anni di Nelson Mandela, alla manifestazione partecipano alcune delle più importanti star internazionali come Will Smith, i Queen ed Annie Lennox. Per l’occasione Zucchero ha cantato “Everybody’s got to learn sometime” con ospite d’eccezione Jivan Gasparyan

Dato l’enorme successo del SanSiro Stadium Theatre, inizia un tour italiano negli stadi, che replica il successo ottenuto a Milano

Ritorna negli Stati Uniti e in Canada per l’All The Best World Tour e torna a suonare a distanza di un anno alla Carnegie Hall di New York di nuovo sold out

Partecipa al memorial e al concerto “Salute Petra” in onore di Luciano Pavarotti nella splendida cornice di Petra in Giordania. Durante il concerto tributo canta: “Nel Così Blu”, “Va, Pensiero” e “Miserere” che viene duettata virtualmente con il celebrato tenore.

In concomitanza con il concerto commemorativo viene pubblicato un cd e un dvd “THE DUETS” di Luciano Pavarotti che include “Miserere” cantata con Zucchero in occasione del primo Pavarotti & Friends.

Partecipa alla serata tributo a Jivan Gasparyan che si svolge a Yerevan in Armenia insieme a Peter Gabries, Andreas Wallenvider, Alan Parson e altri grandi artisti

In novembre viene pubblicato il documentario “EFFEDIA – SULLA MIA CATTIVA STRADA”. Un estratto della registrazione video di “Ho visto Nina volare”, filmata il 12 marzo 2000 in occasione del concerto “Faber Amico fragile” al Teatro Carlo Felice di Genova è inserita in questo documentario.

Viene pubblicato un nuovo album “LIVE IN ITALY” 2 cd e 2 dvd che riassume i concerti dell’Arena diVerona e dello Stadio San Siro di Milano e contiene 34 brani di cui 4 inedititi; il disco viene anticipato dal singolo radiofonico “Una Carezza”. I musicisti che collaborano al disco sono: Zucchero, Polo Jones, David Sancious, Kat Dyson, Mario Schilirò, Adriano Molinari, Massimo Greco, James Thompson, Beppe Caruso, Eric Daniel, Sara Grimaldi successivamente la band parte per la prima volta per l’Australia, per 4 grandi concerti nelle principali città.

Dopo l’Australia la carovana del tour si trasferisce in Inghilterra per una serie di concerti prima dell’ultima parte “Live In Italy Tour” che si svolge nei maggiori palasport italiani (con Jeff Beck a Roma ospite a sorpresa) e che chiude un anno e mezzo di 207 concerti in 5 continenti e quasi tutti sold out.

 

  • Universal Music Italia, via Benigno Crespi 19, 20159 Milano, P.I. 03802730154