1995 – 1996

Invitato da Dan Aykroyd si esibisce alla House of Blues in una serata di gala per la celebrazione del 46° compleanno di John Belushi esegue: "Diavolo in me" e "You are so beautiful" accompagnato dalla Blues Brothers Band; durante l’esecuzione Jim Belushi e Dan Aykroyd ballano sul palco indossando i classici abiti dei Blues Brothers .

Esce in contemporanea mondiale SPIRITO DIVINO registrato in versione italiana, inglese e spagnola; la band è formata da: Zucchero, Corrado Rustici (chitarra), Polo Jones (basso), Luciano Luisi (tastiere) e Steve Smith (batteria); come musicisti partecipano: Rosario Jermano, Pat MacDonald, Lisa Hunt, Jenny Bersola, Mino Vergnaghi, Arthur Miles, Manuela Cortesi, Tessa Niles, Antonella Pepe, Katie Kissoon, New Orleans Gospel Choir (dir. Lester Snell) e il Coro della O.L.S.M.M.; come ospiti ci sono: David Sancious, Johnnie Johnson, Sheila E., Clarence Clemmons, Jeff Beck, Leo Nocentelli, Andrew Love e Wayne Jackson; come autori sono presenti: Zucchero, Luisi, De Gregori, Jovanotti, Salerno, MacDonald, Palladino, Clark, Addison, Paez, Toro e Andreu.

Viene stampato il mix X COLPA DI CHI?.

Esce negli Stati Uniti la video cassetta THE RETURN OF THE BLUES BROTHERS, registrazione della serata in onore di John Belushi, Zucchero canta il brano "Diavolo in me".

Il brano "Feels like a woman" viene inserito nella colonna sonora del film "French kiss".

Partecipa al "Pavarotti International" dove esegue: "X colpa di chi?", "Così celeste" cantata con Luciano Pavarotti e il Piccolo coro dell’Antoniano diretto da Mariele Ventre e, con i vari ospiti canta "Nessun dorma"; uscirà sia il video che il cd con il titolo di PAVAROTTI & FRIENDS FOR THE CHILDREN OF BOSNIA.

Dopo alcune date nei festival esteri per rodare la band, parte lo SPIRITO DIVINO tour che andrà nelle maggiori città italiane ed europee; i musicisti che lo accompagnano sono: Luciano Luisi (tastiere), Polo Jones (basso), James Thompson e Massimo Greco (fiati), Mario Schilirò (chitarra), Frank Tontoh (batteria), Lisa Hunt e Mino Vergnaghi (cori).

Terza edizione della festa "The Sugar Night".

Vince il premio come miglior album dell’anno al "Festivalbar".

Premia con Nina Hagen allo Zenith di Parigi per la "MTV Europe Music Award" come miglior gruppo dell’anno gli U2.

Si conclude la prima parte del tour che ha visto come ospiti: Brian May, Paul Young, Francesco De Gregori, Corrado Rustici ed Eric Clapton.

Viene stampata la videocassetta SPIRITO DIVINO che contiene i nuovi brani e spezzoni live inediti relativi agli ultimi due anni.

Esce l’edizione natalizia di SPIRITO DIVINO con in omaggio un cd singolo con inciso "Un piccolo aiuto" versione live registrata durante il tour; il progetto vuole sensibilizzare la gente al problema dell’AIDS e il ricavato dell’operazione è a favore della fondazione per la ricerca e la prevenzione dell’AIDS presieduta dal prof. Montagnier.

1996

In America esce SPIRITO DIVINO con l’aggiunta nella scaletta del brano "Diamante", di una versione inedita di "Mama" e di una introduzione al brano "O.L.S.M.M. (organizzazione laica x la salvaguardia e la manutenzione dei matrimoni)" nuova.

Ospite al concerto di Eric Clapton alla Royal Albert Hall sale sul palco e canta "Before you accuse me".

Viene ristampato in Spagna SPIRITO DIVINO con una nuova versione del brano "El Vuelo" e l’aggiunta di "Por culpa de quien?".

Viene stampato il mix SENZA RIMORSO.

Riparte lo SPIRITO DIVINO tour, comincia dagli Stati Uniti ed ottiene un ottimo successo, poi passa in Francia e si conclude negli stadi italiani; la band che lo accompagna è formata da: Luciano Luisi (tastiere), Mario Schilirò (chitarra), Derek Wilson (batteria), Polo Jones (basso), James Thompson (fiati), Lisa Hunt e Mino Vergnaghi (cori) mentre nelle date italiane nella sezione fiati viene aggiunto Massimo Greco.

Esce il singolo IL VOLO in tiratura limitata per promuovere il tour estivo.

Viene premiato allo Sporting Club di Montecarlo in occasione del "1996 World Music Award" da Alberto Tomba e Maria Grazia Cucinotta, come artista italiano che ha venduto maggiormente nel mondo nell’anno 1995 per l’occasione canta il brano "Il volo".

Chiude il tradizionale "Festival rock del 1° Maggio" a Roma davanti ad un pubblico di oltre 400.000 persone per motivi personali manca nella band il fido Luciano Luisi sostituito per l’occasione da Nico Caretta.

Viene invitato a un programma tv francese e canta con Noa una versione inedita di "Your song" e "Feels like a woman".

Zucchero è il primo artista italiano che appare sulla "The faber companion to 20th century popular music" la più autorevole enciclopedia della musica moderna del ventesimo secolo.

Puntuale come ogni anno si presenta al "Pavarotti International" ed esegue: "My love", "Un piccolo aiuto" con Eric Clapton alla chitarra e con i vari sopiti "Live like Horses"; verrà stampato il video e, in forma ridotta, il cd con l’esclusione dalla scaletta di alcuni brani tra i quali "Un piccolo aiuto", il titolo sarà PAVAROTTI & FRIENDS FOR WAR CHILD.

Partecipa a "La fete de la musique de la republique a Paris" come artista dell’anno di maggior successo.

Unico italiano che partecipa al "Montreux Jazz Festival" si esibisce dopo il mitico Little Richard.

Si esibisce a Milano al "World Rhythm Festival" dove ha come ospite alla chitarra il leggendario bluesman di Chicago Buddy Guy.

Quarta edizione dello "The Sugar Night".

Partecipa ad un tributo a Sergio Mendes intitolato OCEANO: il brano registrato è "Un oceano di silenzi".

In Belgio viene istituita la manifestazione "IFPI Platinum Europe Awards" allo scopo di premiare gli artisti che in europa hanno venduto oltre un milione di copie, Zucchero viene premiato per gli oltre due milioni di vendite dell’album.

Parte con un nuovo tour con la stessa band per promuovere la raccolta di successi.

Viene pubblicato in tutto il mondo THE BEST OF ZUCCHERO SUGAR FORNACIARI’S GREATEST HITS, una raccolta dei suoi successi arricchita da tre brani inediti che sono stati registrati con: Corrado Rustici (chitarra), Luciano Luisi (tastiere), Polo Jones (basso) e Manu Katchè (batteria), anche in questa occasione c’è la stampa in italiano e in inglese come autori dei nuovi brani sono presenti: Zucchero, Salerno e Difford.

Parte per un tour che lo porta nelle maggiori città europee; importanti sono le date fatte a Brunico con diretta TV su un palco a 2000 mt. di altitudine e quella al Paradiso di Amsterdam locale dove i Rolling Stones hanno registrato un disco live, ospiti in alcune date Andreas Vollenweider e Soraya.

Esce il nuovo home video THE BEST OF ZUCCHERO SUGAR FORNACIARI’S VIDEO GREATEST HITS.

  • Universal Music Italia, via Benigno Crespi 19, 20159 Milano, P.I. 03802730154